Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 07/11/2019 - 16:33

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

BARBIANI Giuseppe (detto Passerin)
Contadino, cameriere, viaggiatore di commercio, venditore ambulante, manovale


Spineda (CR) 16.07.1852 da Cristoforo e Caterina Canova Fredrici – Spineda 9.12.1939
.

Nel 1887 è l'anno della svolta libertaria: nell'ottobre si stabilisce a Cremona ed aderisce al Circolo di studi sociali di tendenza anarchica. Nel marzo 1890 è condannato a 2 mesi per eccitamento all'odio di classe, e ripara con moglie e 3 figli a Lugano /TI nel 1890, dove firma il manifesto astensionista inviato da Malatesta in occasione delle elezioni amministrative italiane dell’autunno 1890. Partecipa al Congresso di Capolago /TI e all’attività del circolo “Humanitas” intervenendo alla manifestazione del l. maggio 1891.
Rientra in Italia nel settembre 1891, sconta la pena detentiva inflittagli l’anno precedente. Diventa funzionario della Camera del lavoro e si avvicina al socialismo riformista.

Nuovamente condannato a 36 giorni per uno sciopero, poial domicilio coatto, si rifugia a Lugano nel novembre o dicembre 1894. Presentato senza successo come candidato protesta alle elezioni comunali del 1895, si trasferisce dapprima a Zurigo nel febbraio 1895, poi a Winterthur /ZH nell’agosto per poi ritornare a Lugano dove lavora come viaggiatore di commercio nel febbraio 1896.

Nel gennaio 1897 si costituisce a Como e viene inviato a Cremona con foglio di via.
Dopo un ulteriore breve soggiorno ticinese, si stabilisce a Cremona dove lavora come giornaliero nella filanda di un cognato.
Ritorna in Svizzera come manovale tra il marzo e il dicembre 1901, si stabilisce definitivamente a Spineda. Radiato dai noveri dei sovversivi solo l'anno prima della morte.


Als Anarchist signalisiert, "fameux agitateur". Verkehrte während seines Aufenthaltes im Tessin fortwährend mit den dortigen Anarchisten.
Zuletzt in Biogno/TI.

FONTI:
GB-ME // DBAI // AFS: E21 14002, Budesanwaltschaft, Verzeichnis der Anarchisten 1889/1898 //



CRONOLOGIA: