Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 22/11/2020 - 19:28

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

ZOLDAN Fiorello

Castellavazza (Belluno) -  Bellinzona /TI il 14.7.1931.


"[...] Emigrato giovanissimo in Germania, vi si trovava al momento dello scoppio della guerra. Idealista, sincero, entusiasta credette alle menzogne della stampa venduta e corse ad arruolarsi volontario nel corpo degli sciatori. Fece la lunga, durissima guerra d'alta montagna, buscandosi una palla che gli forò un polmone. Nel frattempo i suoi occhi si erano aperti, comprese tutta l'infamia di coloro che avevano voluto il macello orrendo e ne avevano fatto una fonte di favolosi lucri. Si sentì allora attratto dall'ideale anarchico che meglio corrispondeva al suo dritto e forte carattere. Divenne dei nostri e come tale lottò con slancio e passione nei paesi montani dell'Alto Veneto nei giorni d'agitazione per lo smantellamento del regime capitalistico, come nella lotta disperata contro l'invasione delle luride camicie nere [...]"


In seguito emigra nuovamente, soggiornando dapprima a Zurigo, diffusore del Risveglio, poi a BodioTI e Lavorgo /TI. Subisce un incidente sul lavoro, viene ospedalizzato a Bellinzona /TI dove muore.
(Abbonato al Risveglio e a Vogliamo!).

La moglie con i due figli sarà espulsa dal Ticino nel febbraio 1933.

FONTI:
GB // Risv. 25 uglio 1931 - No 827 - a firma Ufficio di Corrispondenza // Risv. 11.2.1933 per la moglie // Abbonato a Vogliamo di Biasca //


CRONOLOGIA: