Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 18/09/2020 - 21:04

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

CASSIS Angelo Domenico
Cuoco, rappresentante di commercio

Bergamo 19.1.1873 da Giuseppe e Teresa Belotti - Milano 11.2.1921

Si trasferisce con la famiglia da Torre Boldone a Bergamo nel novembre 1894, esercitando come cuoco. Nel 1896 e 1897 processato due volte per furti, con successivo non luogo a procedere per insufficienza di indizi. Nel luglio 1898 arrestato a Novara per misure di P.S. e trasferito a Bergamo con foglio di via per Torre Boldone.
Residente in Svizzera, ma dom. a Bergamo, è iscritto al no 4036 del Bollettino delle ricerche, come anarchico da rintracciare. Nel 1906 segnalato dal Ministero dell'Interno come facente parte di un presunto complotto per uccidere re Vittorio Emanule III.
Nel 1908 risulta domiciliato a Milano.

FONTI:
Bertuletti e Gotti, "Alle origini dell'anarchismo bergamasco", 2010 /


CRONOLOGIA: