Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 22/08/2019 - 11:35

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

RAVASIO Alberto Giovanni
Falegname

Schinznach /AG 17.6.1880 da Angelo e Anna Folio - Berna ottobre 1939.
Originario di Corte (Bergamo)

Nel 1907 residente a Berna, è attivo nel movimento anarchico. Nel 1919 dichiarato disertore dall'Italia, viene denunciato al Tribunale Militare. Nel novembre 1927 figura sempre a Berna ed  è iscritto al gruppo anarchico ed al neo costituendo gruppo della “Libertà” che comprende anarchici, comunisti per la lotta contro il fascismo. La Regia legazione di Berna il 14.12.1927 comunica al Ministero a Roma che il Ravasio è sospettato di atti di spionaggio. Per tali atti sarebbe stato espulso dal Canton Vaud e che fosse al servizio dello spionaggio francese nel 1920: durante la guerra s'impegnava in informazioni per la Francia e per la Germania (?).

FONTI: Alberto Gotti e Albino Bertuletti, "Alle origini dell'anarchismo bergamasco", 2006 /


CRONOLOGIA: