Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 11/08/2019 - 18:35

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

RAINERI Pietro Giuseppe
Operaio


Torino 13.11.1893 da Maria Raineri - Francia 1959
.

Disertore nella Prima guerra mondiale, appena giunto in Svizzera viene internato per 7 mesi a Witzwil /BE; scarcerato si stabilisce a Grenchen /SO. Arrestato con Luigi Metri per aver partecipato ad un comizio di Bertoni nel mese di dicembre 1916, viene internato nuovamente a Witzwil. Liberato nel febbraio 1917 anche grazie alla Società per la difesa dei diritti dell'uomo di La Chaux-de-Fonds, trova un posto di lavoro in quest'ultima città.
Si reca in seguito in Germania, partecipando al movimento spartachista.

Nel 1918 è nuovamente in Svizzera, ma pochi mesi viene arrestato con Luigi Bertoni ed altri anarchici italiani, accusati di essere depositari di un certo numero di granate rinvenute nei pressi di Zurigo (affare delle bombe). Scarcerato dopo diversi mesi di carcere preventivo, poi espulso.

Si trasferisce in Francia, poi rientra a Torino nel 1920, diventando redattore responsabile di Cronaca Sovversiva, il giornale che Luigi Galleani, rimpatriato dagli USA, aveva ripreso a stampare a Torino, assieme a Luigi Schiavina. Ammonito nel 1927 per attività antifascista, emigra in Francia.

FONTI: GB // DBAI // Risv. 10.3.1917 //


CRONOLOGIA: