Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 19/09/2020 - 20:58

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

MORONI Antonio
Tipografo


Milano 17.8.1892 da Alberto e Luigia Pozzi - Milano 21.12.1971.

Per sottrarsi alla chiamata della leva fugge in Svizzera dove rimane dai primi di agosto al tardo novembre 1912, prima a Zurigo ZH poi a Ginevra GE e dove frequenta "i più noti ritrovi degli anarchici".

Tornato in Italia nel dicembre 1912 viene arruolato a Napoli. Nel dopo guerra aderisce al fascismo, poi se ne distanzia. Nell'agosto 1941 viene arrestato con il figlio Alberto e condannato a 5 anni di confino a Tremiti, per "aver stampato manifesti anarchici", in realtà dei volantini contenenti una canzonetta satirica contro il fascismo. Beneficia di un'amnistia e rientra a Milano. Nel secondo dopo guerra collabora a Il Libertario diretto da Mario Mantovani.


FONTI: DBAI


CRONOLOGIA: