Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 18/09/2020 - 18:53

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

MANTOVANI Angelo
Operaio meccanico

Pavia 17.11.1902 –

Nel 1928 lavora come operaio a Milano, vigilato dalla polizia per le sue idee antifasciste, espatria clandestinamente in Svizzera.
Arriva a Ginevra nel 1931, poi a Basilea dove viene arrestato  (estradato da Marsiglia) nell'agosto 1935 per furti con scasso insieme a Panizzi Antonio, Sofrà, ecc.

Si arruola come miliziano nella Colonna Ascaso nel maggio 1937 sul fronte di Huesca, ed è ferito. Nel febbraio 1939 si trova nel campo di concentramento di Argèles, in cui è segnalato come membro del gruppo "Libertà o morte", composto da 117 libertari.

FONTI:
GB // Ulmi-Huber // Gazette de Lausanne, 21.4.1935 per il suo arresto e estradizione // Antoine Gimenez, "Amori e Rivoluzione", Lugano 1977 - vedi lista di Libertà o morte a p. 215 // [segnalato come antifascista nel Casell.pol.centrale di Roma - non visionato] //



CRONOLOGIA: