Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 19/09/2020 - 21:05

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

MACHETTO Carlo (Charles)
Muratore, impresario


Comandone (NO) 1867 da Carlo e Caterina Machetto
-

Espulso per vagabondaggio da Ginevra/GE il 31.10.1899, si reca nel canton Vaud/VD, a Vevey dove viene arrestato il 29.4.1901 per furti di dinamite (a Moudon). Il 22/23.12.1902 fa scoppiare un ordigno artigianale contro la cattedrale di St. Pierre a Ginevra: ritenuto un "irresponsabile" viene poi rimpatriato al confine di Chiasso il 24 ottobre 1903.

Già segnalato il 30-1-1903, il Ministero pubblico della Confederazione, novembre 1903, comunica che il Machetto era accsuato di uso criminale di esplosivi e per trasposto di prodotti simili. Dopo un'inchiesta, non vi fu seguito da parte del Tribunale federale, poiché ritenuto di scemata responsabilità: il 25 ottobre 1903 consegnato alle autorità italiane in quanto "malato mentale".


FONTI:
GB // Gazette de Lausanne 30.12.1902, Journal de Genève 10.1.1903, 23.3.1903, 25.10.1903 // Circolare del Ministero pubblico federale, Berna 20.11.1903, alle autorità di polizia cantonale //



CRONOLOGIA: