Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 07/11/2019 - 16:33

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

BERRUTI Carlo (BERRUTTI Charles)
Pittore - Ferroviere

Torino 15.6.1881da Tommaso e Pelagia Busia – Torino 18.12.1922

All'inizio del secolo si trasferisce a Lione dove è arrestato per resistenza alla forza pubblica ed espulso. Si stabilisce a Londra collaborando al quindicinale La Rivoluzione Sociale e al numero unico La Settimana Sanguinosa.
Successivamente lo troviamo a Ginevra, dove collabora (come Charles Berrutti) a L'Azione anarchica / L'Action anarchiste, settimanale pubblicato a Ginevra dal 14 aprile al 28 luglio 1906 (4 numeri, di cui uno bilingue) su posizioni insurrezionaliste e antisindacaliste, in contrapposizione al Risveglio/Réveil (collabora con Henri-Louis Truan, R. Emma, C. Colombo, J. Rodoz, A. Gaito, A. Calvino, M. Graglia, G. Zanotti, J. Gay, Louis Tarrale, Calame, Antonio Curri) .

Rientra a Torino all'epoca della Prima guerra. Nel 1920 è denunciato quale organizzatore di scioperi. Abbandonato l'anarchismo, viene eletto consigliere comunale socialista. Dopo il Congresso di Livorno aderisce al Partito comunista, diventando segretario della sezione torinese del Sindacato ferrovieri. La mattina del 18 dicembre 1922 è catturato dalle squadre fasciste, caricato su un camion, trasportato in aperta campagna e crivellato di colpi.


FONTI: DBAI / GB


CRONOLOGIA: