Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 22/09/2020 - 16:09

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

MAINETTI Luigi
Commerciante in pellami


Mandello del Lario (CO) 13.1.1896 da Andrea e Isabella Fasoli -

Profugo, antifascista, residente a Bellinzona TI dal gennaio 1927.
Nel 1934 partecipa a scontri con fascisti a Bellinzona insieme a Lugli e Italo Fatutti*...(?).

Nel 1934  accusato di essere in possesso di un passaporto falso e con questo ritornato clandestinamente in Italia e in Francia nel 1927, "venne spedito ben lontano dal Ticino e dalla sua famiglia [vedovo, padre di 2 figli], a Liestal, nella prigione di Basilea campagna..." (Risv. 3.8.1935), poi tradotto a Witzwil, penitenziario agricolo. Infatti era stato espulso dalla Svizzera, "e impossibilitato ad eseguire l'ordine perché respinto dalle frontiere di Francia, di Germania e di Austria..." (Libera Stampa, vedi).
Liberato, viene arrestato nel giugno 1936 a Bellinzona per una delazione, poi liberato... Ma nel marzo 1937 riaccusato per il passaporto falso, dove l'accusa chiede una condanna di 2 anni di detenzione e raccomanda l'espulsione. Tutto questo nel clima dei "passaporti falsi" [vedi Varesi, Peretti...]. Da qui la grande difesa nei suoi confronti del quotidiano socialista Libera Stampa...Il tribunale infine decide che vi è ... prescrizione!

Rimane a Bellinzona... Nel 1943 appare come Segretario cantonale delle Colonie proletarie italiane del Canton Ticino.

FONTI:
GB // Risv. 3.8.1935 // Libera Stampa 26.3.1934 / 19.6, 22.6,27.6,28.6,10.7,11.7,13.7,15.7,17.7,18.7,23.7,31.7.1935 / 12.6.1936 / 3.3, 9.3,10.3,11.3,15.3.1937 / 27.1.1945 //



CRONOLOGIA: