Cantiere biografico
degli Anarchici IN Svizzera








ultimo aggiornamento: 07/11/2019 - 16:33

FILTRI:  Solo Donne  Solo di passaggio  Solo collaboratori dall'estero  Solo non anarchici  Solo non identificati  ultime modifiche 
Cantoni:
 AI AR AG BL BS BE FR GE JU GL GR LU NE
 NW OW SG SH SO SZ TI TG UR VS VD ZG ZH
inverti selezione cantoni     vedi sigle

AI Appenzello interno
AR Appenzello esterno
AG Argovia
BL Basilea campagna
BS Basilea città
BE Berna (anche città - capitale)
FR Friborgo (anche città)
GE Ginevra (anche città)
JU Giura
GL Glarona
GR Grigioni
LU Lucerna (anche città)
NE Neuchâtel (anche città)
NW Nidwaldo
OW Obwaldo
SG San Gallo (anche città)
SH Sciaffusa (anche città)
SO Soletta (anche città)
SZ Svitto (anche città)
TI Ticino
TG Turgovia
UR Uri
VS Vallese
VD Vaud
ZG Zugo (anche città)
ZH Zurigo (anche città)
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutto       Crea un PDF 

BRUNA Ernesto
Operaio

Brescia 4.7.1904 da Giacomo e Ermina Comotto - Biella (ospedale) 27.02.1977
Sposato con Luisa Martignano

Nel 1923 è condannato a 1 mese di carcere per porto abusivo di rivoltella. Disertore, espatria nel 1927 stabilendosi dapprima in Francia e successivamente in Svizzera ed in Belgio, dove è autore di numerosi espropri, assieme ad altri anarchici. Secondo le fonti di polizia farebbero parte di questo gruppo di scassinatori denominato Gli Epropriatori, numerosi libertari come Luigi Sofrà, Marcello Qualizza, Carlo Girolimetti, Enrico Zambonini, Tommaso Serra, ecc.
Nel 1936 è miliziano in Spagna con la Sezione italiana della Colonna Ascaso, partecipando alla battaglia di Monte Pelato; viene ferito a Huesca. Nel 1938 si reca a Bruxelles e viene condannato a 9 mesi di reclusione per ribellione alla forza pubblica e infrazione al decreto di espulsione. Nel 1940 rientra in Italia, e condannato dal tribunale militare a 1 anno e 6 mesi per diserzione. Amnistiato, viene confinato a Ventotene per 5 anni come combattente antifranchista e liberato nel 1943. Torna a Torino nel mese di agosto, poi si trasferisce a Andorno Micca (VC). Sposa Luisa Martignano il 9.5.1948, che lo aveva ospitato e nascosto precedentemente nel periodo della guerra.


FONTI:
DBAI / info-complemento di Gianpaolo Giordana dell'8.6.2009 /


CRONOLOGIA: