carrello

Rivista Anarchica Online


 

Appuntamenti

Liber. La settima edizione di Liberi libri, Microsalone dell'editoria spontanea, si tiene a Milano il 7 e 8 ottobre al Garage Moulinski, via Pacinotti 4. Uno spazio piccolo e raccolto dove concentrare il meglio ed il peggio dell'autoproduzione paraeditoriale manuale, saltuaria e spontanea.
www.libersalone.altervista.org

La Rivoluzione russa. La Biblioteca Panizzi e l'Archivio Famiglia Berneri – Aurelio Chessa di Reggio Emilia organizzano un convegno di studi sul problematico rapporto tra la Rivoluzione russa e l'anarchismo, nel centenario del 1917. L'appuntamento è a Reggio Emilia, aula 1 dell'Università di Modena, venerdì 1° dicembre dalle ore 15 e sabato 2 dicembre per l'intera giornata.
Nella prima sessione (venerdì 1°, ore 15), intervengono Giampietro Berti, Marcello Flores, Ettore Cinnella, Giuseppe Aiello. Nella seconda sessione (sabato 2 ore 9.30): Misha Tsovma, Selva Varengo, Pietro Adamo, Roberto Carocci. Nella terza sessione (sabato 2, ore 15): Antonio Senta, Lorenzo Pezzica, David Bernardini, Massimo Ortalli. A seguire interventi dal pubblico e dibattito. Sul prossimo numero di “A” daremo ulteriori informazioni.
archivioberneri@gmail.com



Editoria

Louise Michel. Per Il Ponte Editore è recentemente uscito il libro È che il potere è maledetto e per questo io sono anarchica (a cura di Anna Maria Farabbi, Firenze, 2017, pp. 174, € 10,00) che racconta la vita di Louise Michel attraverso stralci di opere, lettere e poesie scritte dall'anarchica francese.
www.ilponte.com



Astensionismo rivoluzionario. La casa editrice Ortica ha recentemente pubblicato il libro Perché gli anarchici non votano (Aprilia - Lt, 2017, pp. 126, € 12,00), una raccolta di tre scritti di Max Sartin, Sebastien Faure e Errico Malatesta sul sistema parlamentare e rappresentativo, sull'ideale anarchico e sull'astensionismo rivoluzionario.
www.orticaeditrice.it



Anarchia. Sempre per Ortica editrice è uscito il volume di Jean Grave La società morente e l'anarchia (Aprilia - Lt, 2017, pp. 240, € 15,00). Nel combattere l'autorità, gli anarchici hanno sempre attaccato le istituzioni di cui il potere si serve per legittimare la propria esistenza; ne hanno da sempre messo a nudo le contraddizioni e le falsificazioni che impediscono la piena e libera realizzazione dell'uomo.
Le istituzioni contemporanee (Stato, famiglia, religione, suffragio universale, democrazia parlamentare) vengono smascherate dall'autore che ne mostra il vero volto: fondate su un'uguaglianza formale dei diritti garantiscono, al contratio, lo status quo ingiusto, iniquo e dispotico.
Alla società attuale viene contrapposta l'idea di una società basata sulla solidarietà e sull'uguaglianza.
www.orticaeditrice.it

La svastica allo stadio. In greco

Tra l'ottobre 2012 ("A" 374) e il febbraio 2013 ("A" 377) pubblicammo su "A" quattro interessanti scritti di Giovanni A. Cerutti (Borgomanero, 1962), direttore scientifico dell'Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano-Cusio-Ossola "Pietro Fornara". Argomento: calcio e nazismo.
Successivamente li abbiamo raccolti in un dossier ("La svastica allo stadio") con una premessa generale dello stesso Cerutti.
Il dossier è stato presentato pubblicamente, in questi anni, in varie scuole dallo stesso Cerutti, nell'ambito dell'impegno culturale suo e dell'Istituto in tema di antifascismo e Resistenza.


Ne abbiamo ricevuto la versione in greco, curata da Eleftherias Koultouras, di cui riproduciamo la copertina.